Operativo il bonus baby sitting. Cosa prevede e come richiederlo

Mar 25, 2020 | Aggiornamenti Giurisprudenziali, Diritto del Lavoro

Circolare dello Studio.

L’INPS inizia a pubblicare le circolari operative per poter beneficiare degli strumenti volti a fronteggiare l’emergenza sanitaria COVD-19. In merito al cd. Bonus baby sitting, con la  Circolare n. 44 del 24-03-2020 , ha fornito le istruzioni operative per la fruizione del bonus per l’assistenza e la sorveglianza dei minori, introdotto dal D.L. n. 18/2020, quale strumento alternativo al congedo parentale straordinario per i genitori con figli di età non superiore a 12 anni. Il beneficio spetta, con importi complessivi fino a 600 euro ovvero fino a 1.000 euro a seconda dei casi di seguito analizzati.

Nell’ambito delle speciali norme dettate, nel decreto legge “Cura Italia”, sono disciplinati specifici congedi e indennità destinati ai lavoratori dipendenti del settore privato, ai lavoratori iscritti alla Gestione separata, nonché ai lavoratori autonomi iscritti all’INPS. Le misure trovano applicazione con effetto retroattivo a decorrere dal 5 marzo, data in cui è stata disposta la sospensione dei servizi educativi per l’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado.

La misura riguarda le seguenti tipologie di lavoratori: dipendenti del settore privato; iscritti alla Gestione separata; autonomi iscritti all’INPS; autonomi non iscritti all’INPS (subordinatamente alla comunicazione, da parte delle rispettive casse previdenziali, del numero dei beneficiari); lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato; personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Misura del bonus spetta nel limite massimo complessivo di: 600 euro da utilizzare per le prestazioni effettuate nel periodo con riferimento ai lavoratori dipendenti, iscritti alla Gestione separata e autonomi; 1.000 euro a favore dei lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato, nonché al personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Il bonus viene erogato tramite il Libretto Famiglia e per poterne fruire, il genitore beneficiario (utilizzatore) e il prestatore devono preliminarmente registrarsi sulla piattaforma delle prestazioni occasionali.

Lo STUDIO CHIMENTO, è a disposizione per fornire maggiori dettagli e per le richieste del Bonus stesso.