“Riapri Calabria”: 2.000€ a fondo perduto

Mag 8, 2020 | Incentivi

Circolare dello Studio.

Bonus a fondo perduto una tantum per ciascuna impresa richiedente. E’ quanto prevede una delle misure previste dalla Regione Calabria, volte ad offrire un sostegno alla liquidità delle microimprese operanti sul territorio regionale, che hanno subito gli effetti dell’emergenza COVID-19 a seguito della sospensione dell’attività economica ai sensi dei D.P.C.M. 11 marzo 2020 e 22 marzo 2020.

Beneficiari

Possono presentare domanda le Microimprese che abbiano un fatturato compreso tra € 5.000,00 e € 150.000,00 nel corso dell’anno solare 2019, la cui attività economica è stata sospesa ai sensi dei D.P.C.M. 11 marzo 2020 e 22 marzo 2020 che operano nei settori di attività economica ammissibili riportati dall’avviso e le microimprese artigiane operanti in tutti i settori iscritte nell’apposito Albo (art. 5 della legge 8 agosto 1985, n. 443). È ammessa per ciascuna impresa una sola domanda di contributo.

Contributo concedibile

L’aiuto è concesso nella misura di un contributo a fondo perduto una tantum, pari a € 2.000,00 (duemila) per ciascuna impresa richiedente. L’aiuto concedibile non eccede comunque il fabbisogno di liquidità determinatosi per effetto dell’emergenza COVID-19 come certificato da un professionista iscritto agli Albi (commercialisti ed esperti contabili, consulenti del lavoro).

Valutazione

Le domande saranno finanziate fino ad esaurimento delle risorse disponibili. L’iter valutativo si concluderà a seguito della verifica della ricevibilità, ammissibilità e merito delle istanze ricevute.

Erogazione del contributo

L’erogazione del contributo concesso avverrà in unica soluzione successivamente all’ammissione a finanziamento. Le domande ammesse, ma sprovviste in tutto o in parte di copertura finanziaria, potranno essere finanziate con le economie (es. rinunce) verificatesi successivamente.

Lo STUDIO CHIMENTO, nei prossimi giorni, avvierà il lavoro preparatorio al fine di fornire assistenza nella fase di compilazione e invio delle domande. Per informazioni dettagliate è possibile confidare nei recapiti indicati nella sezione “contattami”.